Grazzano Visconti, bellissimo borgo a due passi da Piacenza

  • Shares

Si trova a pochi chilometri da Piacenza il bellissimo e suggestivo borgo di Grazzano Visconti. Collocato nella cornice della Val di Nure, fa parte dell’itinerario della Strada dei Vini e dei Sapori dei colli Piacentini. Una natura suggestiva fa da sfondo ad uno dei Borghi più Belli d’Italia, un tempo sulla strada dei mercanti che, con i loro muli carichi di olio, arrivavano dalla liguria.

Ideale per trascorrere una giornata con la famiglia in un modo diverso, è facile da raggiungere (autostrada A21, uscita Piacenza Sud) e dispone di un comodo parcheggio nelle vicinanze dell’ingresso. Si presta ad essere visitato in ogni stagione, ma la primavera e l’autunno sono quelle che vi permetteranno di godere di colori magnifici.

Venne costruito, probabilmente su una struttura preesistente, nel 1395 per ospitare Giovanni Anguissola con la moglie Beatrice Visconti. Restaurato ai primi del ‘900 da Giuseppe Visconti di Modrone, venne anche ampliato con la costruzione del borgo in stile neo-gotico. Un susseguirsi di edifici caratteristici circondati dal verde, vi incanteranno con la loro atmosfera quasi da set cinematografico. Non a caso, questo borgo ospita spesso rievocazioni storiche e feste in costume. Potete consultare il loro sito per rimanere aggiornati e programmare la vostra visita.

Le stradine ospitano botteghe artigiane dove si lavora il legno, il ferro battuto e la ceramica come è stato tramandato di padre in figlio nel corso del tempo (attenzione, i prezzi sono piuttosto salati). Accanto a queste, abitazioni con guglie e bifore, danno un aspetto medioevale al borgo di Grazzano Visconti.

Il Castello di Grazzano

Purtroppo proprietà privata e quindi non visitabile, il castello è collocato all’interno di un immenso parco. Come tutti i castelli che si rispettino, è abitato da un fantasma. Si tratta di Aloisa, moglie di un capitano di milizia, morta di dolore e gelosia dopo il tradimento del marito. Tuttavia la povera donna è vista come uno spirito benevolo, al punto che sono sparse nel borgo delle sue statue ed è stata “incoronata” protettrice degli innamorati.

Il Parco del Castello

Il parco del castello è visitabile unicamente il sabato pomeriggio, la domenica (tutto il giorno) e nei giorni festivi. Nel caso vogliate organizzare una gita per una comitiva di più di 20 persone, è possibile prenotare la visita anche per un giorno infrasettimanale.

All’interno del parco, un misto di giardino italiano, francese e prato all’inglese, è possibile ammirare un platano ultra centenario, oltre che un bellissimo labirinto e la casetta dei giochi delle figlie del Duca.

Musei del Borgo di Grazzano Visconti

Due sono i musei degni di nota presenti nel Borgo. Il Museo delle Torture, che custodisce gli strumenti di tortura dell’inquisizione, e il Museo delle Cere. Un percorso che racconta la storia e la cultura del territorio piacentino attraverso ambientazioni storiche e curiosi aneddoti.

Nei dintorni…

Grazzano Visconti si visita tranquillamente nell’arco di mezza giornata. Se siete in zona potete optare per una visita al Castello di Agazzano. Un borgo del XIII secolo, perfetta sintesi tra architettura medievale e residenza signorile. Proprietà della famiglia Scotti, è arredato con mobili d’epoca e sapientemente affrescato.

Rivalta invece è oggi una residenza nobiliare circondata da un ampio parco. Visitate il sito per programmare la visita poiché è una residenza privata e si accede solo con visite guidate. E’ possibile visitare il salone d’onore, la sala da pranzo, la cantina, le prigioni, la sala delle armi e la torre. Anche qui la leggenda vuole che il castello sia abitato dal fantasma di un cuoco ucciso nel ‘700.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *