Eindhoven: arte, natura e tecnologia nei Paesi Bassi

  • Shares

Vale la pena esplorare Eindhoven, la città più grande nel sud dei Paesi Bassi e la quinta più grande del paese. Conosciuta, anche, come “Lichtstad” ovvero “la città della luce”, per via dei suoi legami con il gigante dell’elettronica Philips, ricordati anche con un monumento vicino alla stazione dedicato al figlio del fondatore dell’azienda.

Questa città moderna è una delle potenze industriali del paese. Situata sul fiume Dommel, la sua rapida crescita ha avuto inizio subito dopo l’istituzione delle opere Philips nel 1891 ed è stata incrementata con la fondazione del DAF, grande produttore di autovetture e autocarri. Città universitaria, ospita un vasto numero di attrazioni turistiche, dai musei d’arte alle chiese storiche, ai meravigliosi parchi. È anche notevole per la sua connessione a Vincent Van Gogh che ha vissuto e dipinto nel vicino villaggio di Nuenen.

Eindhoven

Arte a Eindhoven: Van Abbemuseum

Ospitato in uno degli edifici moderni più interessanti della città, il Van Abbemuseum è una delle gallerie d’arte moderna più importanti nei Paesi Bassi. Tra i suoi più di 2.700 pezzi figurano opere dei pittori moderni Marc Chagall e Pablo Picasso e la più grande collezione di opere di El Lissitzky. Altre collezioni notevoli includono numerose sculture ed altre opere d’arte, video e poster, tra cui una grande collezione di Parigi di Jacqueline de Jong, nonché esempi provenienti dagli Stati Uniti, dalla Germania e dall’Europa orientale.

Eindhoven

Altra attrazione di interesse è il Museo Kempenland con i suoi display che illustrano la storia e la cultura dell’area di Eindhoven, tra cui la vita di una azienda agricola del XIX secolo e l’industria tessile.

Chiesa di Santa Caterina

La Chiesa di Santa Caterina (St. Catharinakerk) fu costruita in stile neogotico nel 1867. L’edificio originale, dedicato a Santa Caterina d’Alessandria, fu consacrato nel XIII secolo e fu molte volte danneggiato da guerra e fuoco. La struttura attuale incorpora una serie di riferimenti simbolici al lavoro di Joseph Thijm, uno dei più noti scrittori del paese. L’elemento più interessante dell’esterno sono le sue torri gotiche francesi, ciascuna alta 73 metri e conosciute rispettivamente come David e Maria. I punti di interesse interni comprendono le vetrate colorate e i suoi due organi, uno dei quali vanta 5.723 canne sonore.

Eindhoven

Il Museo Philips

Situato nei pressi della fabbrica dove Gerard Philips ha realizzato la sua prima lampadina a incandescenza negli anni ’90, il Museo Philips mostra come questa piccola impresa sia diventata una delle più grandi aziende elettroniche del mondo. Una visita al museo ultra-moderno di Philips offre ai visitatori un’ottima panoramica sul successo aziendale, oltre che, sul funzionamento dei suoi prodotti più memorabili. Una delle attrazioni più famose del museo è Mission Eureka, divertente gioco interattivo che include quiz digitali e puzzle. Sono disponibili tour guidati all’interno del museo e nei punti di riferimento della città correlati a Philips.

Eindhoven

Il museo di Eindhoven

Il museo di Eindhoven è una divertente struttura all’aperto incentrata sull’epoca del ferro e del Medioevo nel Brabante settentrionale (Noord Brabant), la seconda più grande delle province olandesi. L’agricoltura era il principale sostentamento della provincia, prima che le industrie tessili, elettriche e metallurgiche sbocciassero dopo il 1900. Di conseguenza, la maggior parte degli insediamenti della provincia erano piccoli borghi e villaggi con aziende dedite alla coltivazione di segale, patate, avena e piante di foraggio per bovini da latte. Ponendo l’accento sulla vita quotidiana e le routine della gente, il museo traccia questa ricca storia e presenta dimostrazioni di abitudini e abilità secolari, nonché la possibilità di visitare autentici edifici d’epoca e strutture.

Genneper Parken e Stadswandelpark

Eindhoven è nota per i numerosi e meravigliosi spazi verdi che offrono alla gente del posto ed ai turisti ampi spazi naturali per rilassarsi e perseguire i passatempi preferiti.

Uno dei parchi più popolari è Genneper Parken situato in una posizione strategica sui fiumi Tongelreep e Dommel, in una zona di conservazione della valle. Grazie ai suoi percorsi tortuosi ben visibili e segnalati, è un posto divertente per l’esplorazione a piedi, specialmente quando vuoi andare alla scoperta di punti di riferimento come il Watermill di Genneper e il vicino Centro di Educazione Ambientale con le sue mostre relative alla flora e alla fauna della zona. Da non perdere, anche, il City Park (Stadswandelpark): un luogo popolare per una passeggiata guidata, grazie alle sue 30 sculture uniche e ai monumenti, come il Monumento Radio che festeggia le prime comunicazioni radio con le Indie Olandesi del 1927.

Villaggio di Van Gogh: Nuenen

A soli otto chilometri a nord-est di Eindhoven puoi trovare il villaggio di Nuenen, famoso in tutto il mondo per la sua inclusione nell’arte di Vincent Van Gogh, che ha vissuto qui dal 1883 al 1885. La sua residenza temporanea era la casa di un pastore, di recente completamente restaurata.

Da non perdere è il Vincentre, un’eccellente nuova attrazione dedicata all’artista e al suo tempo vissuto a Nuenen, e il punto focale di numerose passeggiate che seguono le orme di Van Gogh. Queste visite guidate attraverso il cosiddetto The Outdoor Museum ti condurranno in più di 20 punti di interesse sparsi in tutto il villaggio che fanno riferimento all’artista.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *