Destinazioni europee low cost per un weekend autunnale

  • Shares

Ora che l’estate volge al termine, è tempo di archiviare le vacanze agostane e iniziare a pensare invece a dove trascorrere alcuni piacevoli weekend autunnali. Infatti cosa c’è di meglio che spezzare la routine lavorativa da rientro con un bel viaggio veloce, proprio mentre il clima si fa più fresco e le giornate si accorciano?

Matita alla mano e computer sotto le dita, è ora di cercare le mete più economiche per un weekend europeo per staccare la spina. Eccovi alcuni consigli!

Sofia (Bulgaria)

La cosa migliore delle destinazioni low cost è che spesso sono città che, senza l’esca del prezzo, non si sarebbero nemmeno prese in considerazione. Sbagliando! Questo è particolarmente vero se si parla dei paesi dell’Europa dell’Est e dei Balcani. Pregiudizio? Ignoranza? Chissà. Fatto sta che chi scopre questi luoghi difficilmente resta deluso.

E’ il caso di Sofia, capitale della Bulgaria. Città che ha vissuto sulla sua pelle l’avvicendarsi di regimi e dittature diverse, è oggi una città moderna, chiaramente diversa dagli standard occidentali per quanto riguarda i centri urbani ma non per questo meno piacevole. Pulita, efficiente e ricca di verde, è meta perfetta per un weekend all’insegna del risparmio e della comodità. Godetevela!

Cracovia (Polonia)

Dici Polonia e dici meta economica. Questo vale anche per Cracovia, nel sul del paese, che significa: città bellissima, poco affollata, poco influenzata dal turismo di massa. In altre parole, l’ideale per un weekend di esplorazione autunnale.

Tanto per iniziare, su Cracovia sono attivi quasi quotidianamente voli low cost dalle principali città italiane. In secondo luogo, la presenza dell’università rende Cracovia la vera e propria capitale culturale della Polonia. Il centro storico medievale patrimonio UNESCO, la presenza del Wavel (castello animato dalla classica leggenda circa la presenza di un drago sputafuoco sconfitto da un calzolaio, a cui il re diede in sposa la figlia) e i luoghi come le miniere di sale di Wieliczka poco fuori dalla città potrebbero rendere Cracovia la meta ideale, no?

Budapest (Ungheria)

La perla del Danubio è una perla low cost. E tanto basterebbe a farla scattare al primo posto della wish list autunnale! Budapest, capitale dell’Ungheria, è una città suggestiva, bellissima, pregna di storia e di cose da fare e da vedere, ma soprattutto è una città dove è ancora possibile respirare le atmosfere imperiali tipiche dell’Europa orientale.

Nonostante la crescente fama turistica, i voli per Budapest continuano ad essere particolarmente economici dalla maggior parte delle città italiane. Da vedere senza dubbio a Budapest ci sono il Parlamento Ungherese in stile neogotico, il Palazzo Reale patrimonio dell’UNESCO, gli innumerevoli ponti di Danubio e le terme, vera attrattiva della città. Da non perdere una capatina nei cosiddetti Ruins Pub, locali ottenuti in spazi abbandonati!

Lisbona (Portogallo)

Quando si cercano destinazioni economiche, è abitudine guardare verso i paesi dell’est. Ci si dimentica però che anche l’estremo ovest dell’Europa offre destinazioni mica da poco! Un esempio è Lisbona, capitale del Portogallo.

La città attira a dire il vero sempre più turisti, grazie alle sue atmosfere a metà strada tra l’Europa e l’Oceano Atlantico. La cosa migliore di Lisbona in autunno è la temperatura: se da noi inizia già a fare fresco, in Portogallo le temperature continuano ad essere miti. La luce autunnale è inoltre bellissima per godersi a pieno le architetture locali. Popolare e moderna, vivace e malinconica, Lisbona è contraddizione fatta città. Non perdetevi i quartieri alti come il Bairro Alto, ricco di botteghe antiquarie e locali e dove potrete trovare i caratteristici tram gialli, oppure la zona di Belem, sulle sponde del fiume Tago.

Atene (Grecia)

Se non avete ancora visitato la capitale greca, cuore originario della cultura occidentale europea, allora sappiate che potete rimediare quest’autunno. I voli dall’Italia per Atene sono tendenzialmente molto economici: un’occasione unica per scoprire una città contraddittoria, profondamente ferita dalle vicende storiche e contemporanee ma sempre potentemente magica.

Essere europei e non aver mai visto l’Acropoli o l’Agorà è un po’ come non aver mai guardato in faccia la mamma: impensabile. Prendetevi quindi un weekend autunnale, quando ancora il tempo è bello e tiepido, per esplorare la città: ne resterete ammaliati, nonostante le contraddizioni cella città.

Dubrovnik (Croazia)

E’ vero, la fama di Dubrovnik cresce di mese in mese. Merito della serie di HBO “Game of Thrones”, che ha girato alcune scene proprio qui? Merito del passaparola? Più probabilmente, il motivo è da cercarsi nell’assoluta bellezza di questa cittadina adriatica, la perla della Dalmazia.

Dubrovnik è probabilmente una meta perfetta per una gita fuori porta di un weekend. E’ grande a sufficienza per offrire cose da vedere e da fare per più giorni, ma abbastanza contenuta da permettere ai visitatori di girarla con calma. Le mura che la circondano su tutti i lati, il centro storico perfettamente conservato e l’atmosfera marinara rendono Dubrovnik una destinazione ideale (e i voli low cost dall’Italia non mancano di certo!).

Istanbul (Turchia)

Pur non appartenendo formalmente all’Europa, collocare Istanbul totalmente in Asia è molto difficile. Sarà che sentiamo gli influssi dell’antica Bisanzio e Costantinopoli? Oppure sarà che la città è l’unica al mondo ad appartenere territorialmente a due continenti, Asia ed Europa? Se ci aggiungiamo i voli dall’Italia molto economici, diventa ancora più arduo non considerare Istanbul una città perfetta per un weekend d’autunno.

D’autunno infatti Istanbul assume quasi i tratti della magia. Le ombre si allungano, i turisti diminuiscono ed è possibile assaporare la vera atmosfera di questa antichissima e meravigliosa città. Provare per credere!

Timisoara (Romania)

Non è la città più conosciuta della Romania, ed è un vero peccato. Perché Timisoara, alle porte della regione della Transilvania, è una località che unisce in sé caratteristiche impagabili: bellezza delle architetture, vivacità cittadina, atmosfera autentica e ambiente naturale particolarmente evocativo.

Per non dire che i voli dall’Italia sono tra i più economici dell’intero tabellone delle partenze!

Chiamata anche “la piccola Vienna”, è anche un vero e proprio crogiolo di fedi, culture e religioni. E’ bellissima la Piazza Unirii, con la cattedrale di San Giorgio (cattolica), la Cattedrale Serbo-Ortodossa e il Palazzo Barocco.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *