Come scegliere i compagni di viaggio

  • Shares

La storia e le statistiche ci insegnano che in vacanza vengono rovinate amicizie decennali dalla notte dei tempi. Un conto è andare d’accordo con gli amici in pizzeria o a al cinema, un altro conto è sceglierli come compagni di viaggio e trascorrere magari 2 settimane nello stesso appartamento.

Speeso si cercano altre coppie di amici per non andare soli in vacanza o per dividere le spese dell’alloggio. Purtroppo la scelta dei compagni di viaggio potrebbe rovinare sia la vacanza che l’amicizia. Ovviamente ci si può mettere d’accordo prima, chiarendo che ognuno sarà libero di fare ciò che vuole ma il risultato sarà comunque un clima di tensione.

Ecco quello che a mio parere occorre valutare prima di una scelta così importante:

Come intendono le vacanze i nostri amici

Questo punto è alla base di tutto: noi e i nostri amici abbiamo gli stessi gusti? Magari durante l’inverno ci piace lo stesso ristorante, ma in vacanza le cose cambiano. Ci sono persone che quando vanno al mare vogliono starsene tutto il giorno in spiaggia ed altre che invece che amano andare a vedere qualche museo nei dintorni. La cosa più semplice è dividersi, ma questo potrebbe creare tensioni.

Entrambe le coppie hanno figli?

Se entrambe le coppie hanno o non hanno figli non ci sono ovviamente problemi. Se invece voi avete un bambino piccolo e i vostri amici non hanno figli è bene capire se saranno disposti a rispettare i tempi del vostro piccolo e qualche eventuale capriccio. Bisogna stare attenti, a volte ci sono amici che giocano volentieri qualche ora con i nostri bambini, gli stessi amici potrebbero “stufarsi” dopo due settimane.

Situazione economica

Avete la stessa disponibilità economica dei vostri amici? Anche a parità di situazione economica potrebbe succedere ad esempio che voi vogliate andare a mangiare in un posto da 50 euro a testa perché ritenete siano spesi bene mentre i vostri amici no. Ognuno spende i propri soldi in modo diverso, quelle che per qualcuno sono priorità per altri sono sprechi.

Andiamo con la stessa macchina

Andare con la stessa macchina è un risparmio, lo è ancora di più se si va lontano da casa. Dal momento che non sappiamo se i nostri compagni di viaggio preferiranno uscire a piedi la sera o prendere la macchina e andare a mangiare sulle colline ad un’ora di viaggio conviene andare sempre con due auto!

Molti in vacanza parcheggiano e non toccano più la propria auto fino alla partenza, questo particolare non è da sottovalutare.

I vostri amici sono pigri?

Trovarsi nello stesso appartamento con qualche pigrone può portare a duri scontri. Chi laverà i piatti? Chi butterà la spazzatura? Se la sera si ha voglia di camminare sul lungomare e i vostri amici si lamenteranno sempre del male ai piedi come finirà?

A che ora ci si alza?

Si ama andare in spiaggia al mattino presto o si preferisce dormire fino ad ora di pranzo? Se si alloggia nello stesso appartamento potrebbe diventare un problema. L’ora della sveglia va anche in conflitto con l’uscita serale, in genere chi ama dormire la mattina tende a fare molto tardi la sera.

Come si dividono le spese?

Siete sicuri che i vostri amici non abbiano il braccino corto? I tirchi sono molto più di quello che si immagina e non è impossibile ritrovarsi in vacanza con persone che al momento di pagare inizino a fare gli “gnorri”.

Gelato o discoteca?

Di sera si preferisce un gelato e una passeggiata o un locale con musica alta passando la notte a bere alcoolici?

Ci tengo a precisare che questo post non è stato scritto per scoraggiare le vacanze in compagni di amici, lo scopo è solo quello di analizzare il tutto prima di partire nel migliore dei modi.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *