9 borghi sul lago che non potete perdervi

  • Shares

“Un lago è il tratto più bello ed espressivo del paesaggio. È l’occhio della terra, a guardare nel quale l’osservatore misura la profondità della propria natura”. Così pensava lo scrittore americano Henry David Thoureau sui paesaggi lacustri, e non aveva davvero tutti i torti. Con le sue atmosfere quiete e rarefatte, il suo silenzio e la sua calma, il lago è davvero un luogo straordinario, perfetto per una gita fuori porta. In autunno, poi, i borghi si accendono come presepi e il riflesso dei boschi rossi e oro nelle acque azzurre del lago regala momenti di bellezza e romanticismo anche ai più cinici. Ecco alcuni suggerimenti di paesi e borghi affacciati sui laghi italiani che meritano di essere visti… E rivisti!

Orta San Giulio (Lago d’Orta, Piemonte)

Il suggestivo borgo di Orta San Giulio si trova in provincia di Novara, in Piemonte, sulla sponda est del Lago d’Orta. È un paesaggio di rara magia, accentuata dalla presenza della piccola isola di San Giulio, abitata da pochi abitanti e dalle monache di clausura. Passeggiate per Orta San Giulio per scoprire un borgo affascinante e magico, salite al Sacro Monte di Orta (Patrimonio UNESCO) e poi concedetevi una cena sull’isola di San Giulio, con le luci dei paesi che si riflettono nel lago. È magia!

Torno (Lago di Lecco, Lombardia)

Sul ramo comasco del Lario, in Lombardia, si poggia il piccolo e grazioso borgo di Torno. Insignito della Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, Torno è il gioiellino perfetto per una gita fuori porta… Ma vicina a casa. Da Milano, ad esempio, si raggiunge in meno di un’ora di automobile, ma è un altro mondo. Il borgo si raccoglie attorno al porticciolo e alla parrocchiale di Santa Tecla ed è un piacere gustarsi l’aria di lago passeggiando nelle sue viuzze. Attorno al paese, inoltre, è disponibile una bella rete di sentieri per camminare un po’ nei boschi.

Varenna (Lago di Lecco, Lombardia)

Sempre sul lago di Lecco, ma sulla sponda opposta, troviamo il bel borgo caratteristico di Varenna (Lecco). Questa è zona di ville antiche che si riflettono nelle acque azzurre del Lario, di cipressi e di paesini tutti a scale, aggrappati un po’ alla montagna e un po’ all’acqua. Basterebbe questo per farvi amare Varenna, vero? Eppure c’è molto di più. Tanto per farvi alcuni esempi: Villa Monasteri e Villa Cipressi, la “passeggiata dell’amore” sospesa sul lago e che conduce all’imbarcadero, ma anche le escursioni a Bellagio oppure al Castello di Vezio… L’imbarazzo della scelta!

Monte Isola (Lago d’Iseo, Lombardia)

L’isola lacustre più grande d’Europa è anche uno dei borghi più belli d’Italia. Monte Isola, nel lago d’Iseo, è la gita fuori porta perfetta, perché offre tutto. I borghi, tanto per cominciate: le frazioni che compongono il comune sono caratteristiche e suggestive, e vanno dalla bella Peschiera Maraglio specchiata nel Sebino alla piccola frazione di Cure, in mezzo ai boschi. E poi la natura: qui potrete scegliere se stare tutto il giorno a crogiolarvi davanti al lago, fare a piedi o in bicicletta la strada che segue il perimetro dell’isola oppure salire fino al Santuario della Ceriola, tra i boschi di castagni. Infine, il buon cibo: provate gli agoni essiccati al sole, ricetta tradizionale locale, e condite con abbonante olio. Locale al 100%, ovviamente.

Borghetto sul Mincio (Lago di Garda, Veneto)

Se vi piacciono i borghi, i laghi e i mulini, allora a Borghetto sul Mincio troverete il vostro angolo di fuga perfetto. Già, perché questo minuscolo paese – frazione di Vialeggio sul Mincio – è un vero e proprio piccolo mondo incantato, fatto di acque che scorrono e case d’altri tempi. In autunno, poi, quando la bruma sfuma i contorni delle case medievali, è veramente magia. Da provare! Ah, ovviamente anche Borghetto sul Mincio fa parte del circuito dei borghi più belli d’Italia.

Tremosine (Lago di Garda, Lombardia)

Il Lago di Garda, si sa, è uno dei laghi più amati, tanto dagli italiani quanto dagli stranieri. Il motivo è presto detto: clima dolce, paesaggi da sogno e piccoli paesi che paiono usciti dritti dritti dai racconti dei tempi andati. Tremosine sul Garda, in provincia di Brescia, fa parte esattamente di questi paesi. Posto su un terrazzamento naturale che sovrasta il pago, è uno dei borghi più belli d’Italia: tra viuzze e foto ricordo indimenticabili, è perfetto per una serata in compagnia della vostra dolce metà.

Isola dei Pescatori (Lago Maggiore, Piemonte)

Immaginate una piccola – anzi piccolissima – isola circondata dai monti e dalle acque azzurre del lago. Immaginate che nelle isole circostanti ci siano ville e giardini, mentre lì, dove siete voi, si sente ancora l’eco di una vita di pesca. Eccovi giunti all’Isola dei Pescatori, sul Lago Maggiore. La più piccola delle isole Borromee è amatissima da turisti e visitatori perché incredibilmente pittoresca. Poco importa che sia lunga 300 metri e larga solo 100: questo micro-cosmo vi conquisterà. E non dimenticatevi di provare l’ottimo pesce di lago servito in uno dei ristorantini locali!

Panicale (Lago Trasimeno, Umbria)

Spostiamoci ora nel centro Italia: per la precisione, nel cuore morbido dell’Umbria, dove ci aspetta il bellissimo borgo di Panicale, in provincia di Perugia. Insignito della Bandiera Arancione del Touring Club Italiano e anch’esso inserito nel circuito dei borghi più belli d’Italia, Panicale è un abitato medievale di incredibile suggestione. Qui siamo vicini al Lago Trasimeno, quarto dei laghi italiani per dimensione e più vasto dell’Italia Centrale.

Capodimonte (Lago di Bolsena, Lazio)

Lo chiamano “la gemma del Lago di Bolsena”, e basta arrivarci per capirne il motivo. Capodimonte sorge a 334 metri sul livello del mare ed è situato su un promontorio pittoresco che si protende verso il lago: è un borgo arroccato di grande suggestione, dove potrete godere sia dell’atmosfera magica del centro che di interessanti escursioni nella campagna circostante.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *