Bordeaux, una città riflessa tra vini e castelli

  • Shares

Bordeaux si trova nella regione della Nuova Aquitania, nella parte occidentale della Francia. Collocata sul fiume Garonna, a due passi dall’Oceano Atlantico, è davvero una città gioiello.

Scoprire a piedi il centro storico

Tra eleganti palazzi e modernissimi tram, attraversare il delizioso centro bordolese vi consente un primo, genuino approccio ai ritmi della routine di questa splendida città francese. Tappa obbligata l’incantevole Place de la Bourse, collocata nelle immediate vicinanze del fiume Garonne.

piazza della borsa a Bordeaux

Specchiatevi nel gigantesco Miroir d’eau, una scenografica attrazione in grado di incantare qualsiasi visitatore! Questo specchio d’acqua artificiale riflette infatti, nella sua tremula superficie, le sagome degli edifici circostanti in un gioco illusionistico davvero d’impatto. Gli appassionati di fotografia potranno inoltre cimentarsi in scatti particolarmente suggestivi al tramonto, in notturna o quando una fiabesca foschia si solleva piano da questo superbo allestimento.

Non dimenticate di dare un’occhiata anche alla fontana al centro della piazza, raffigurante le tre Grazie: un ulteriore invito a godere dei piaceri della vita!

Se invece amate le lunghe camminate, sempre nel dedalo di viuzze del centro storico non perdete rue Saint Catherine. Con i suoi 1.200 m è la strada pedonale a vocazione commerciale più lunga in tutta Europa! Tra pittoreschi scorci e attrazioni galattiche non stupisce perciò che il centro di Bordeaux sia stato dichiarato dal 2007 Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Assaggiare le prelibatezze locali al mercato

Bordeaux è uno dei luoghi migliori per degustare nei mercati, soprattutto per l’eccellente rapporto qualità/prezzo. Non solo, perdendovi nel caleidoscopio della merce esposta su traballanti banchi di legno, avrete la possibilità di annusare e assaggiare tutti i profumi e i sapori tipici della Francia.

Se riuscite a recarvi a Bordeaux per il fine settimana, non mancate l’appuntamento con il Marché des Capucins, aperto il sabato mattina. Assaggiate le freschissime e deliziose ostriche, provenienti dalla vicina baia di Arachon. A meno di dieci euro potrete assaporare questo piatto locale piuttosto chic, accompagnato da un calice di vino bianco, a prezzi decisamente popolari.

Per concludere la pausa pranzo provate i dolcetti tipici di Bordeaux, noti come Canelés. Si tratta di morbidi pasticcini imbevuti di rum e profumati di vaniglia. Un vero boccone paradisiaco per i golosi!

Se all’atmosfera da mercato preferite quella più intima e ricercata di ristoranti meno affollati, provate l’originale L’autre petit bois (12 Place du Parlement). L’allestimento è incantevole, disseminato com’è di alberi a simulare un bosco reale. I piatti sono semplici e sostanziosi, come il formaggio Camembert arrostito o l’uovo arricchito di foie gras.

Arrampicarsi su una duna in piena Francia

L’idea di scalare una duna di sabbia a Bordeaux vi sembra un po’ folle? Eppure è possibile nel magnifico scenario della Dune du Pilat, poco distante dal centro cittadino e ben collegato attraverso una serie di treni in partenza dalla Gare Saint-Jean con direzione Arachon. Una volta scesi a questa stazione, aspettate uno degli autobus con fermata proprio al di sotto dell’imponente duna.

Per ammirare il panorama mozzafiato godibile dalla cima, armatevi di buona volontà e iniziate la scalata di questa montagna dorata e scivolosa! Un trucco per evitare di affondare continuamente nella sabbia (e faticare da matti!) può essere optare per gli scalini presenti nel versante orientale.

Comunque decidiate di affrontare questa incredibile ascesa, è impossibile non pensare alle profetiche parole dell’autore del Piccolo Principe, Antoine de Saint-Exupéry: “I beni della terra scivolano tra le dita come la sabbia fine delle dune”.

Assaggiare il celebre vino

La varietà di vino Bordeaux, prodotto nel dipartimento della Gironda, è una delle più note e apprezzate in tutto il mondo. Le vigne erano presenti nel territorio bordolese sin da età antichissima, per subire poi un netto incremento nel XII secolo. Oggi costituiscono una ricchezza nazionale, soprattutto per i rossi, garantendo una fama sempre crescente alla grandezza enologica francese.

Un luogo eccezionale per degustare questa eccellenza è La Winery (Rond-Point des Vendangeurs), a soli 23 km da Bordeaux. Per arrivare, l’opzione più veloce è prendere la D1, con la quale si impiegano circa 40 minuti. Questo meraviglioso locale, una fusione tra enoteca, parco a tema e museo del vino, propone delle degustazioni originali a prezzi molto abbordabili (si parte da 16 euro circa). Ben più complicato scegliere cosa ordinare…sono oltre mille le bottiglie conservate in cantina!

Visita ai castelli incantanti

I castelli visitabili all’interno di un raffinato percorso enologico, di cui Bordeaux costituisce la prima significativa tappa, sono davvero magnifici.

Lo Châteaux Margaux sfoggia ad esempio un elegantissimo porticato ionico, mentre il Pichon Longueville è noto per le deliziose torrette a candela. Se amate l’esotico, non mancate una visita al Cos d’Estournel, un’architettura fantastica che imita quella indiana con elementi a forma di pagoda e campanelline tintinnanti.

Nelle vicinanze di Bordeaux

Oltre alle già citate Dune du Pilat, ai castelli e alle aziende vinicole, nei dintorni della città c’è La Réole. Questa affascinante cittadina dista solo pochi chilometri da Bordeaux e può essere una meta ideale se si vuole apprezzare la ricchezza dell’architettura medievale nella regione. La Réole ospita inoltre il più antico municipio di Francia, eretto nel XII secolo in onore di Riccardo Cuor di Leone. Per godere appieno della bellezza di questo luogo, recatevi nella sponda opposta del fiume Garonne. Il paesaggio vi lascerà senza fiato!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *