Biarritz, una città incantata nei Paesi Baschi

  • Shares

Località poco battuta dai turisti, Biarritz è una città oceanica dal fascino struggente e ammaliante. Collocato magnificamente nella costa atlantica della Francia e afferente alla regione dell’Aquitania, questo comune è noto non solo per l’effervescente vita culturale, ma anche per le spiagge sabbiose dove si infrange il grigio oceano.

Passeggiate romantiche

Uno dei tratti a piedi più belli da percorrere arriva al celebre Scoglio della Vergine (rocher de la Vierge, in francese), una scultura affacciata sull’oceano raggiungibile alla fine del lungo molo cittadino. I bagliori dell’acqua, specie al tramonto o nella luce chiara dell’alba, abbracciano lo scoglio in un crescendo di brillantezza salmastra davvero indimenticabile.

Un’altra passeggiata immancabile ha come destinazione la Grande Plage, una delle attrazioni più belle di Biarritz. Questa spiaggia di grande ampiezza, sulla quale si affacciano edifici maestosi come il Casinò Barrière, regala un panorama unico e emozionante. Se preferite vederla animata di surfisti scegliete di andare la mattina, mentre di notte è non solo molto romantica, ma anche suggestiva specie con l’alta marea.

Attraversate i tanti ponti che collegano i diversi terrazzamenti e scoprite ad ogni angolo uno scorcio inatteso! Infine, è incantevole la veduta della Villa Belza, incastonata nella roccia e battuta dalle onde dell’oceano.

lo scoglio della vergine a Biarritz

Una cena al Porto dei Pescatori

Questo settore di Biarritz, molto pittoresco, è animato da una gran quantità di locali e ristoranti. Assaggiate le ostriche, sempre fresche e gustose, oppure optate per un conveniente menù del giorno. Rispetto ad altre località infatti, in Francia quest’opzione non è affatto turistica e consente di assaggiare le prelibatezze del giorno ad un prezzo molto vantaggioso.

Se siete indecisi, prenotate un tavolo alla Casa Juan Pedro (48 Allée Port des Pêcheurs), dove soprattutto il tonno, le sardine e i calamari sono deliziosi!

Tapas sulla spiaggia

Se vi sembra impossibile consumare delle buonissime tapas in Francia, essendo un piatto tipicamente spagnolo, vi ricrederete! Infatti l’influsso dei Paesi Baschi è ben presente anche nella scintillante Biarritz, dove diversi locali offrono questa possibilità.

È memorabile il Bar Jean (5 rue des Halles), dove si servono le tapas più creative e originali della città, accompagnate dal caldissimo ritmo del flamenco. In alternativa, provate anche Le Comptoir du Foie Gras/Maison Pujol (1 rue du Centre), dove è il foie gras ad impreziosire ogni singola portata.

Questa modalità sfiziosa di pasteggiare può sfociare in una cena vera e propria, tutta a base di gustosi piattini accompagnati dal grandioso vino regionale!

il ponte di Biarritz

Due musei speciali, tra Asia e cioccolato

Biarritz ospita anche due musei stravaganti e curiosi, uno dedicato al mondo della cioccolata, l’altro alle bellezze esotiche dell’Asia.

Il Planete Musée du Chocolat è interamente votato alla storia di questo prelibato cibo. Con il biglietto d’ingresso riceverete anche due praline in omaggio e un coupon valido per una tazza di cioccolata calda. Un binomio perfetto, soprattutto nelle giornate invernali!

Per ammirare invece tante sculture buddiste recatevi al Musée d’Art Oriental Asiatica, dove sono esposti tanti manufatti d’arte asiatica. Quest’ultimo è particolarmente indicato anche per i più piccoli grazie ai tanti pannelli e allestimenti didattici.

Una lettura a tema

La scrittrice Irène Némirovsky, famosa per il libro ormai cult Suite francese, amava a tal punto Biarritz da ambientarci uno dei suoi romanzi più celebri, David Golder. Il romanzo narra le vicende di una classe di ebrei russi molto abbiente, illuminata da una serie di dialoghi fitti e taglienti e da una trama con continui colpi di scena.

Se amate questi personaggi, o più generale la prosa lucida e spietata della Némirovsky, Biarritz è un luogo magico in cui le storie e i caratteri sembrano uscire dalle pagine dei libri per tornare a vivere in ogni stradina, ponte o spiaggia.

Del resto, le frequentazioni altolocate di questa cittadina molto chic risalgono sin dalla metà dell’Ottocento, quando fu scelta dall’imperatrice Eugenia come luogo di villeggiatura. Anche un altro membro della casa reale, Napoleone III, scelse Biarritz per edificare un curioso palazzo a forma di E.

Il mare, grande protagonista

Gli appassionati della vita marittima si meraviglieranno al Musée de la Mer, uno splendido edificio in stile Art Déco con all’interno una vasta collezione di animali e uccelli marini. Non perdete i magnifici acquari sotterranei, dove vengono illustrate la fauna e la flora che arricchiscono il florido golfo della Guascogna.

È recente poi l’attrazione nota come Cité de l’Océan, una fusione tra parco a tema, intrattenimento e museo oceanografico. Qui potrete rispondere a tanti interrogativi relativi all’ambiente sottomarino (scoprirete, ad esempio, come si è formato l’Atlantico) e potrete osservare calamari e capodogli.

spiaggia di Barritz

Nelle vicinanze: la sontuosa Hendaye

Un’altra spiaggia fantastica, ancora citata anche da Irène Némirovsky, è quella di Hendaye.

Questa bella cittadina, altra perla dei Paesi Baschi, ospita anche un affascinante castello risalente alla metà del XIX secolo. L’edificio è contraddistinto da un’eccentrica mescolanza di stile neogotico e orientaleggiante, per un mix tanto improbabile quanto intrigante.

La posizione a picco sull’oceano rende questo scenario definitivamente da fiaba!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *